Nella mattinata di ieri gli studenti degli istituti superiori teatini sono tornati a sfilare in corteo per le strade della città di Chieti.

    Siamo vicinissimi alla loro manifestazione e ne condividiamo profondamente le motivazioni. Il loro grido di allarme deve essere un monito per tutti, comune, provincia, regione e stato centrale, affinchè nei prossimi anni si recuperino il tempo perso e le leggerezze commesse nel sottovalutare un tema di primaria importanza.

    Esprimiamo ancora solidarietà ai ragazzi e rinnoviamo la disponibilità a continuare a sostenere in ogni sede le sacrosante richieste loro e delle famiglie, ma anche di molti dirigenti scolastici.

    La sicurezza delle scuole, per la quale dopo anni di ritardi e tragedie ci si sta finalmente muovendo, anche con l’attenzione del governo, dovrà essere una priorità assoluta per tutti coloro che a vari livelli hanno responsabilità istituzionali e amministrative nella nostra città.

    Da Il Centro-Chieti del 17/11/2016

    Da Il Centro-Chieti del 17/11/2016

    Commenta


    Video segnalato

    • Segui Alessandro Marzoli su Facebook
    • Segui Alessandro Marzoli su Twitter
    •  Segui Alessandro Marzoli su Instagram