Si è tenuta nella giornata di giovedì la II commissione consiliare Lavori Pubblici per analizzare il piano triennale delle opere pubbliche.

    Abbiamo portato all’ attenzione dei commissari e dell’Assessore Di Felice una proposta per una variazione nelle previsioni dei singoli lavori pubblici al fine di destinare immediatamente 1.200.000 euro di fondi comunali alla sicurezza delle scuole.

    Gli eventi sismici delle ultime ore hanno aumentato la preoccupazione dei cittadini sulla stabilità degli edifici ed in particolare di tante famiglie circa le condizioni di sicurezza in cui versano le strutture scolastiche cittadine.

    Negli ultimi dieci anni sia l’ Amministrazione Ricci che la prima amministrazione Di Primio hanno investito risorse e attenzione sull’adeguamento sismico delle scuole ma ancora diversi edifici necessitano di interventi che possano garantire una massima protezione a chi li frequenta.

    La nostra proposta individua puntualmente anche le risorse che potrebbero essere spostate da alcuni capitoli di intervento alle singole scuole teatine di proprietà comunale e quindi materne, elementari e medie.

    Per l’ annualità 2016 chiediamo di spostare :

    300.000euro previsti nel 2016 dall’accordo quadro per la realizzazione di lavori manutentori straordinari per verde pubblico urbano e cimiteriale;

    140.000 euro previsti nel 2017-2018 per l’ adeguamento e la sistemazione di immobili comunali,

    398.000 euro previsti nel 2018-2019 per la demolizione e ricostruzione dell’ edificio adibito ad abitazione del custode presso la Villa Comunale e ancora

    360.000 euro previsti per gli interventi per infrastrutturazione idrica meccanica e irrigazione automatica aree verdi villa comunale – primo stralcio.

    In totale sono dunque 1.198.000 euro che verrebbero spostati nella previsione di spesa sulla sicurezza e l’ adeguamento sismico delle scuole, ed in particolare su quelle che oggi possono presentare maggiori criticità o per le quali si riterrà dovranno essere effettuati lavori.

    Pensiamo in particolare a tutti gli asili nidi cittadini e alle scuole di:

    Madonna del Freddo, per la quale comunque l’ assessore ha confermato che alcuni lavori già finanziati partiranno nei prossimi mesi;

    Villaggio Celdit;

    Scuola elementare di Porta Sant’Anna;

    Brecciarola;

    Selvaiezzi;

    Scuola secondaria “V.Antonelli”.

    A questo si aggiunge la necessità di innalzare la scala di ‘ priorità ‘ prevista nel documento triennale delle opere pubbliche dal livello 1 al livello 5 ( scala da 1 a 5 ).

    In altre parole l’adeguamento sismico delle scuole di Chieti deve diventare una priorità assoluta, non solo per il Comune ma anche per la Provincia.

    Rispetto alla proposta da noi presentata il presidente della II Commissione Vitale (FI) ha dato la disponibilità a riconvocare nei prossimi giorni la Commissione consiliare per l’ analisi della documentazione sullo stato delle singole scuole.

    Noi abbiamo apprezzato la disponibilità di tutti i commissari a valutare nel merito la nostra proposta e l’ apertura dell’Assessore ai LL.PP. ad una modifica in consiglio comunale del triennale opere pubbliche che vada in questa direzione.

    Da Il Messaggero del 30 ottobre 2016

    Da Il Messaggero del 30 ottobre 2016

     

    2 Risposte so far.

    1. Teatino scrive:

      Bravissimo Alessandro!!!
      Menomale che ci sei tu in consiglio a Chieti!!!
      Finalmente un politico interessante da seguire a Chieti… Finalmente qualcuno che si preoccupa dei problemi reali in questa disgraziata città!
      Continua così!!!

    2. Sab scrive:

      Fantastico Alessandro! La città ha bisogno di proposte concrete e vicine al cittadino. Bravo! Avanti così!

    Commenta


    Video segnalato

    • Segui Alessandro Marzoli su Facebook
    • Segui Alessandro Marzoli su Twitter
    •  Segui Alessandro Marzoli su Instagram