Bussi-discaricaNella giornata di ieri è stata depositata la relazione dell’Istituto superiore della sanità sui veleni contenuti nell’acqua di Bussi-Popoli: l’acqua di rubinetto di 700mila abruzzesi.
    La relazione non lascia scampo, abbiamo bevuto acqua maledetta, avvelenata alla fonte. Come è possibile che nonostante si sapesse della discarica nessuno è intervenuto prima? Chi doveva controllare? Come è possibile che non siamo stati avvertiti che la nostra acqua di rubinetto non era potabile? Solo il WWF e pochi altri hanno sollevato un problema che si voleva insabbiare. Qualcuno dovrà pagare per aver avvelenato l’acqua d’Abruzzo e altri dovranno pagare per non aver controllato e detto la verità. La nostra terra merita molto di più.

    Commenta


    Video segnalato

    • Segui Alessandro Marzoli su Facebook
    • Segui Alessandro Marzoli su Twitter
    •  Segui Alessandro Marzoli su Instagram