” TAGLIO ALBERI A CHIETI: SEMPRE MENO VERDE SUL TERRITORIO COMUNALE, APPLICARE LEGGI SU NUOVE PIANTUMAZIONI “

    In relazione all’annunciato taglio di due pini storici nella centralissima Piazzale Marconi di Chieti Scalo nella mattinata di domani desidero evidenziare quanto segue.

     La parte bassa della città ha subito negli ultimi mesi troppi tagli di alberature che sottraggono verde e ossigeno alla città. Altri tagli hanno riguardato il Tricalle e la parte alta del colle, in particolare Via Ricci, e non sono bastati documenti e atti formali in consiglio comunale per evitare un impoverimento del patrimonio arboreo della nostra comunità.
    Nel caso specifico dei due pini di Piazzale Marconi chiederemo copia di tutta la documentazione che attesti l’impossibilità di evitare il taglio, che è giustificato solo in caso di effettivo rischio per l’incolumità pubblica e privata.
    Chiederemo inoltre al Sindaco e all’Assessore al verde pubblico di ripristinare immediatamente nuove giovani alberature in Piazzale Marconi e presenteremo, tra i primi atti da realizzare dalla futura amministrazione, l’applicazione della legge 113 del 1992, anche conosciuta come ” legge Rutelli “. La stessa, con le modifiche apportate anche dal d.l. n.10 del 14 gennaio 2013 dovrebbe garantire l’incremento delle aree verdi urbane attraverso la previsione che nuovi alberi vengano piantati non soltanto in occasione della venuta al mondo di ciascun neonato nel territorio teatino, ma anche ogni qual volta un bimbo adottato entra a far parte di una famiglia del Comune.
    Chiederemo infine l’istituzione di un registro per il censimento degli alberi nella città di Chieti, dal momento che anche i recentissimi smottamenti di terreno hanno dimostrato l’esigenza di aumentare e rafforzare il patrimonio arboreo cittadino.
                                                                     Alessandro Marzoli
    image
    Categorie: Politica e Abruzzo

    Commenta


    Video segnalato

    • Segui Alessandro Marzoli su Facebook
    • Segui Alessandro Marzoli su Twitter
    •  Segui Alessandro Marzoli su Instagram