In occasione dell’ 8 marzo, giornata internazionale della donna, aderiamo ad una serie di iniziative per ottenere una reale tutela dei diritti delle atlete. Sulla mancanza di protezione della maternità in particolare non possiamo più attendere.

    In Italia le sportive sono considerate dalla legge ‘dilettanti’.  Nonostante gli allenamenti quotidiani, le gare internazionali, le medaglie, la fatica.

    I professionisti firmano contratti di lavoro con le società, hanno una tutela sanitaria, una assicurazione contro i rischi e regolari versamenti contributivi. I dilettanti non hanno nulla di tutto questo. Compresa, per le donne, la tutela alla maternità.

    Ed è su quest’aspetto che si concentrano le atlete che stanno partecipando sul territorio a tante iniziative per far valere i loro diritti.

    In alcuni contratti che le giocatrici firmano con le società sportive, di fatto scritture private, in alcune esistono addirittura delle “clausole antimaternità”. Molto semplici da spiegare: se sei in gravidanza vai a casa e senza più stipendio. Capita ancora questo, l’ 8 marzo 2017, che in Italia, se una atleta donna gioca per un club e percepisce denaro, nel momento in cui è incinta la società può risolvere il contratto! Questo fatto è assurdo ed inaccettabile per un paese civile.

    Come Associazione Giocatori abbiamo fortemente voluto Raffaella Masciadri, Capitano della nazionale italiana, prima donna membro del direttivo Giba. Con lei e tante altre ragazze coraggiose stiamo lavorando con le istituzioni nazionali e con l’ Associazione Assist per promuovere e tutelare i diritti delle atlete.

    Oggi c’è finalmente una maggiore consapevolezza ed una crescente sensibilità. Il Ministero dello sport, il Coni, la Fip, e la Legafemminile ci hanno dato la loro disponibilità ad agire finalmente sul tema e per il prossimo futuro siamo ottimisti, nella convinzione che insieme riusciremo a tutelare il diritto alla maternità per tutte le atlete italiane.

     Buona festa delle donne!

    IMG-20170308-WA0000

     

     

    Nelle foto le atlete di Broni, San Martino Lupari e Lucca che ringraziamo!

    Commenta


    Video segnalato

    • Segui Alessandro Marzoli su Facebook
    • Segui Alessandro Marzoli su Twitter
    •  Segui Alessandro Marzoli su Instagram